Home Page Il Comune Arte e Storia Ultime notizie Manifestazioni Albo Pretorio Contatti

L’ANTICA VIA CONSOLARE ROMANA E “PAPALE” DEL MEDIOEVO

Ultimo aggiornamento: 10 marzo 2011

<< COSA VISITARE

La Via Consolare ha origini ancora più antiche in quanto realizzata nel suo originario tracciato delle popolazioni Volsche prima della Fondazione di Roma. Collegava Roma a Napoli, con un percorso ai piedi delle colline, superando così la Palude Pontina che per secoli ha impedito il passaggio sulla Via Consolare Appia. Sul tracciato della Via Consolare sono sorti tutti centri antichi del territorio a sud di Roma: Cora, Norba, Ninfa, Valvisciolo, Sulmo/Sermoneta, Setia, Pipernum, Terracina. Sulla Via Consolare o sulle trasversali di collegamento sono nati i centri abitati del Territorio Comunale.
1. Doganella di Ninfa :
Venendo da Roma è il primo centro che si incontra. E’ situato nelle vicinanze di Ninfa ed è stato uno dei primi borghi della bonifica delle paludi pontine (1928). 
Tuttora è uno dei centri agricoli più importanti dell’Agro Romano e Pontino soprattutto per le coltivazioni della vite, delle olive, dei kiwi, della frutta.
2. Caracupa:
l’abitato nasce ai piedi dell’Abbazia del Valvisciolo, delle fortificazioni pre-romane di Monte Carbolino e nelle vicinanze della Necropoli da cui prende il nome. Era sede della stazione Ferroviaria di Sermoneta/Bassiano sull’antica ferrovia Velletri/Terracina, realizzata alla fine dell’800 e ora dismessa.
3. Monticchio:
l’abitato di Monticchio si sviluppa attorno agli insediamenti nell’antica stazione di Posta sulla Via Consolare, ai piedi della collina, ormai erosa, e della Torre Medievale detta della Vittoria. Caratteristici sono: il Mercato Domenicale di Piedimonti, la ricchezza di acque sorgenti sulfuree e minerali, il porto fluviale sul Fiume Cavata.
4. Tufette/Acquapuzza:
la zona si caratterizza per una doppia e rilevante presenza ambientale e produttiva . Tufette infatti nasce sull’Antica Via Consolare ai piedi della Torre dell’Acqua Puzza, è ricca di sorgenti naturali e di terreni agricoli. Nel contempo in questa parte del Territorio è sita l’Area per lo sviluppo industriale con insediamenti produttivi di rilevanza nazionale e internazionale.
5. Pontenuovo/Carrara:
è l’agglomerato più recente sito tra la stazione ferroviaria di Latina Scalo e il Fiume Ninfa. E’ il centro urbano di maggior espansione sia ai fini urbanistici che per le prospettive di sviluppo nel settore dei servizi. La Via Consolare ha origini ancora più antiche in quanto realizzata nel suo originario tracciato delle popolazioni Volsche prima della Fondazione di Roma. Collegava Roma a Napoli, con un percorso ai piedi delle colline, superando così la Palude Pontina che per secoli ha impedito il passaggio sulla Via Consolare Appia. Sul tracciato della Via Consolare sono sorti tutti centri antichi del territorio a sud di Roma: Cora, Norba, Ninfa, Valvisciolo, Sulmo/Sermoneta, Setia, Pipernum, Terracina. Sulla Via Consolare o sulle trasversali di collegamento sono nati i centri abitati del Territorio Comunale.
1. Doganella di Ninfa :
Venendo da Roma è il primo centro che si incontra. E’ situato nelle vicinanze di Ninfa ed è stato uno dei primi borghi della bonifica delle paludi pontine (1928). 
Tuttora è uno dei centri agricoli più importanti dell’Agro Romano e Pontino soprattutto per le coltivazioni della vite, delle olive, dei kiwi, della frutta.
2. Caracupa:
l’abitato nasce ai piedi dell’Abbazia del Valvisciolo, delle fortificazioni pre-romane di Monte Carbolino e nelle vicinanze della Necropoli da cui prende il nome. Era sede della stazione Ferroviaria di Sermoneta/Bassiano sull’antica ferrovia Velletri/Terracina, realizzata alla fine dell’800 e ora dismessa.
3. Monticchio:
l’abitato di Monticchio si sviluppa attorno agli insediamenti nell’antica stazione di Posta sulla Via Consolare, ai piedi della collina, ormai erosa, e della Torre Medievale detta della Vittoria. Caratteristici sono: il Mercato Domenicale di Piedimonti, la ricchezza di acque sorgenti sulfuree e minerali, il porto fluviale sul Fiume Cavata.
4. Tufette/Acquapuzza:
la zona si caratterizza per una doppia e rilevante presenza ambientale e produttiva . Tufette infatti nasce sull’Antica Via Consolare ai piedi della Torre dell’Acqua Puzza, è ricca di sorgenti naturali e di terreni agricoli. Nel contempo in questa parte del Territorio è sita l’Area per lo sviluppo industriale con insediamenti produttivi di rilevanza nazionale e internazionale. 

5. Pontenuovo/Carrara: è l’agglomerato più recente sito tra la stazione ferroviaria di Latina Scalo e il Fiume Ninfa. E’ il centro urbano di maggior espansione sia ai fini urbanistici che per le prospettive di sviluppo nel settore dei servizi.